Lukaku e la dieta: "Ho sempre metabolizzato rapidamente, ora non è più così"

Goal.com
Nel terzo match del sabato di Serie A l'Inter di Conte affronta l'Udinese: obiettivo, mantenere la testa della classifica.
Nel terzo match del sabato di Serie A l'Inter di Conte affronta l'Udinese: obiettivo, mantenere la testa della classifica.

Protagonista in positivo, grazie ai due goal segnati nelle prime due giornate, e suo malgrado in negativo, visti gli ululati ricevuti da alcuni 'tifosi' dell Curva Nord della Sardegna Arena. Romelu Lukaku è sicuramente uno dei protagonisti della nuova Serie A, in attesa di capire se riuscirà a guidare l'Inter verso grandi successi.

Prima e dopo il trasferimento all'Inter, Lukaku aveva però ricevuto delle accuse provenienti dall'Inghilterra, in cui si evidenziava come il Manchester United avesse deciso di darlo via per il suo peso. Qualcos a cui l'attaccante belga ha voluto rispondere con storie non troppe velate su Instagram, ma sopratutto in campo.

A Espn Uk, Lukaku è tornato sulla questione peso, visto e considerando che in ogni caso qualche kg ha dovuto realmente perderlo per tornare in forma dopo l'estate:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Di norma ho una buona digestione. Metabolizzo tutto rapidamente. È stato così per tutta la mia vita. Ma il nutrizionista mi ha detto che ha smesso di funzionare così. Adesso sto bene".

Lukaku ha poi evidenziato come per la sua Inter sia difficile vincere già in questa stagione:

"Non penso che ci sia richiesto di vincere per forza. Allenatore nuovo, squadra nuova, sistema nuovo: vediamo partita per partita. Stiamo imparando. Ma dobbiamo muoverci nella maniera giusta. E dobbiamo mettere in chiaro che ogni volta che si gioca con l'Inter è una battaglia".

Di certo Lukku si è innamorato dell'Inter in pochissimo tempo:

"E' un club ambizioso. Voglio che torni dove merita. Voglio aiutarla a costruire qualcosa qui: per me è stata la scelta giusta. Conte sa come rendere un gruppo una squadra. È come se fossimo qui, e insieme, da tanti tanti anni, anche chi è appena arrivato. È la cosa più strana".

Il campo dirà se la nuova Inter potrà essere subito vincente.

Potrebbe interessarti anche...