Lukaku ha in testa solo l'Inter: i motivi dietro il 'no' del belga al Manchester City

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Romelu Lukaku pensa solo all'Inter. E ha detto 'no' al Manchester City di Pep Guardiola che nelle scorse settimane è tornato alla carica con nuovi sondaggi dopo aver sondato il terreno la scorsa estate. È quanto riferisce oggi La Gazzetta dello Sport, spiegando che il centravanti nerazzurro è in sintonia totale con il mondo Inter e non pensa di cambiare aria.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

La rosea sottolinea anche il legame fortissimo tra il bomber belga e Antonio Conte. Il fatto che non ci siano segnali di un divorzio tra il tecnico e il club rappresenta un indizio sulla permanenza in nerazzurro di Lukaku, così come l'ormai prossimo rinnovo di contratto di Lautaro Martinez. "Lukaku non vede motivi di interrompere una storia d’amore che funziona" si legge, anche perché ritiene la Serie A un campionato ideale per le sue caratteristiche.

Ma per Lukaku si tratta anche di una questione d’onore. "A meno che non sia l’Inter a imbastire una trattativa di cessione che lo riguarda, non sarà certamente lui a chiedere di lasciare un club che ha investito su di lui nel momento peggiore della sua carriera. Club che di fatto l’ha portato a livelli mai raggiunti prima" chiosa il giornale.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.