Lutto nel mondo del calcio, difensore muore a soli 18 anni

Raffaele Santagata. Fonte: Facebook
Raffaele Santagata. Fonte: Facebook


Raffaele Santagata, difensore napoletano di Melito in forza al Casarano, dove era arrivato dalla Sangiustese all'inizio della stagione, è morto lunedì 30 dicembre a soli 18 anni. Due i club a far sapere della sua scomparsa: il Casarano e la Lega Nazionale Dilettandi, di cui aveva fatto parte.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Raffaele è deceduto poche ore dopo aver subito un delicato intervento chirurgico. Ad ottobre era stato colpito improvvisamente da una malattia che lo aveva costretto a lasciare il campo. Il tecnico del Casarano aveva motivato la sua assenza dalle giornate di allenamento con un'indisposizione dovuta alla febbre, senza lasciar trapelare nulla.



Poi, poco prima di Natale, l'annuncio del presidente del Casarano, Giampiero Maci: "Siamo vicini a lui con grandissimo affetto e speriamo di poterlo riabbracciare al più presto. Forza Lello!". Troppo tardi. Lo stesso Maci si è trovato a commentare a caldo il lutto di Raffaele: "Lo abbiamo conosciuto solo quattro mesi fa, ma ci ha immediatamente colpiti per la sua spontaneità, il suo amore per lo sport e per la vita. Ricorderò la sua maturità e le sue movenze in campo da giocatore già esperto. Un abbraccio immenso alla sua mamma e al suo papà dalla famiglia rossazzurra".

"È un giorno terribile per tutto il calcio italiano e per la Lega Dilettanti. Raffaele Santagata, che aveva vestito la maglia delle nostre Rappresentative, ci ha lasciati, a soli 18 anni. Un abbraccio e le condoglianze alla sua famiglia, giocherai sempre con noi" è stato invece il Tweet del presidente della Lega Dilettanti, Cosimo Sibilia.


Potrebbe interessarti anche...