Malinovskyi: "Atalanta, d'ora in poi sono tutte finali". E l'Inter resta alla finestra

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Alzi la mano chi pensava ad un exploit simile di Ruslan Malinovskyi con la maglia dell'Atalanta. Probabilmente neanche il più ottimista dei tifosi della Dea avrebbe immaginato l'impatto del trequartista (o tuttocampista dalla cintola in sù) ucraino che, negli ultimi tempi, sta letteralmente trascinando la squadra di Gian Piero Gasperini verso la qualificazione in Champions League. Il tutto relegando in panchina un certo Josip Ilicic, praticamente un'istituzione dalle parti di Zingonia.

La gioia di Malinovskyi dopo il gol al Bologna | BSR Agency/Getty Images
La gioia di Malinovskyi dopo il gol al Bologna | BSR Agency/Getty Images

A segno negli ultimi tre match, particolarmente pesante il gol che ha permesso all'Atalanta di battere la Juve nello scontro diretto (in attesa della finale di Coppa Italia...) e rilanciarsi prepotentemente nella corsa Champions, senza dimenticare quelli segnati a Roma e Bologna negli ultimi due turni di campionato. Un ruolino, 4 gol e 6 assist, che ha fruttato a Ruslan Malinovskyi il premio di "Player of the month" di aprile: "Nell’ultimo mese abbiamo giocato bene, ottenendo grandi risultati. In questo finale ogni partita è difficile, la classifica è corta anche nella zona retrocessione, dove le squadre lottano per restare in serie A, noi comunque dobbiamo cercare di conquistare il massimo dei punti in ogni partita" ha detto il classe 1993 ai canali ufficiali del club orobico. Ma non è tutto, perchè l'Inter segue da vicino l'evoluzione di Malinovskyi...

Segui 90min su Instagram.