Mancini: 'Avevo pensato di lasciare, vincerò un Mondiale. Zaniolo non perda altro tempo, Scamacca…'

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Roberto Mancini si racconta tra passato, presente e futuro. A un anno dal trionfo all'Europeo, il ct dell'Italia ha dichiarato in un'intervista alla Gazzetta dello Sport: "Un miracolo lo abbiamo fatto di sicuro, ma non solo in quell'Europeo: in tre anni e mezzo giocati alla grande. Capita che si vinca un grande torneo perché in quel mese va tutto bene: non è stato il nostro caso. Dietro c'era un percorso preciso: tante partite importanti, non solo sette".

"Sono stato sfiorato dalla tentazione di lasciare più dopo aver vinto l'Europeo o dopo la mancata qualificazione al Mondiale? Più la seconda: mi sono trovato in una situazione molto difficile. Un po' ci ho pensato dopo Wembley, ma c’era il Mondiale a poco più di un anno". "Da quando sono ct ho sempre avuto un obiettivo: vincere Europeo e Mondiale. Un anno fa, con la coppa in mano, mi ero detto: 'Ne vinciamo uno dietro l'altro'. Pensavo a questo Mondiale, evidentemente non era questo. Ma continuo a pensare che ne vinceremo uno, sì".

"Scamacca al PSG è una brutta notizia per un ct? No, no, anzi: glielo consiglierei senz'altro. Giocare all'estero regala esperienza, fa conoscere un calcio diverso, situazioni differenti. Aiuta a crescere. Vieri ha detto che, se Scamacca non fa almeno 20 gol, c'è qualcosa che non va? Ha tutto per essere un grande centravanti e lo sa. Però ci deve mettere qualcosa di più, anzitutto nel carattere: quando il livello si alza, qualità tecniche e fisico ti aiutano, ma non bastano".

"Zaniolo può lasciare la Roma: una forzatura o sarebbe meglio per lui e per la Nazionale? Questo non lo so. So che deve capire la fortuna che l'ha accompagnato: in un lampo ha avuto Nazionale e Roma, non può perdere ancora tempo e occasioni. Disperdere le qualità che ha". "Scalvini, per l'età che ha, lo vedo semplicemente fenomenale. In difesa e anche a centrocampo".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli