Mancini: "Dobbiamo rialzarci in fretta, in Serie A ci vorrebbero più giovani interessanti"

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

(Adnkronos) - "C’è questa partitissima con l’Argentina che per noi sarà importante, come sarà importante ripartire bene in Nations League. Siamo chiamati a rialzarci in fretta. Qualche giovane interessante c’è in questo campionato, ce ne vorrebbero di più". Lo dice il commissario tecnico della Nazionale italiana Roberto Mancini a Chieti al 'Premio Prisco' dove ha ricevuto un 'Premio Speciale della Giuria'. "L’addio di Giorgio Chiellini è un grande dispiacere per tutti -aggiunge Mancini-, perché è stato importante per noi, è un grande professionista, però il tempo purtroppo passa per tutti. Insigne va a fare questa esperienza poi vedremo come andrà, conta giocare e restare in forma”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli