Mancini: "Ecco perché questa era la partita più difficile"

·1 minuto per la lettura
Roberto Mancini (AP Photo/Alessandra Tarantino, Pool via AP)
Roberto Mancini (AP Photo/Alessandra Tarantino, Pool via AP)

L'Italia ha battuto l'Austria 2-1 conquistando la qualificazione ai quarti di finale di Euro 2020, ma la partita, decisa ai tempi supplementari con i gol di Federico Chiesa e Matteo Pessina per gli azzurri e di Sasa Kalajdzic per l'Austria, è stata particolarmente sofferta. 

"Abbiamo portato questa partita a casa perché lo abbiamo meritato, anche se alla fine abbiamo subito un gol. Nel secondo tempo siamo calati fisicamente, il campo era pesante, ma abbiamo voluto vincere e l'abbiamo meritato" ha spiegato il ct della Nazionale, Roberto Mancini, al termine del match. "L'abbiamo vinta grazie ai giocatori in panchina, entrati con la mentalità giusta - ha continuato - sono stati bravissimi. Ma sapevamo che era una partita difficile, più dei quarti di finale. Ma un match così duro può farci bene".

VIDEO - Mancini: "Bravi tutti, sapevamo delle difficoltà"

"Già nel primo tempo avremmo potuto fare due gol - ha aggiunto Macini - lo abbiamo meritato e abbiamo vinto anche grazie ai giocatori che sono entrati dopo e hanno risolto la partita, sapevo sarebbe stata la partita più difficile". Poi il ct ha ricordato che "è ancora lunga. Ne mancano ancora tre per riprenderla". E quando gli è stato chiesto quale squadra preferirebbe trovarsi davanti ai quarti tra Belgio e Portogallo, ha detto: "Entrambe sono due squadre straordinarie".

VIDEO - Mancini: "CR7 o Lukaku? Preferirei evitare entrambi"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli