Mancini la tocca piano: "Grandi giocatori all'Inter, non so se si può dire dei dirigenti..."

Mancini prima di inizio anno, De Boer per la prima parte di stagione ufficiale, dunque Pioli. Un Pioli che aveva convinto tutti durante l'inverno. Arrivata la primavera, alzate le temperature, l'Inter si è sciolta. Champions League oramai miraggio, a -12 ed Europa League tutta da conquistare contro avversarie durissime.

E' un aprile nero per l'Inter, che deve fare i conti con i mugugni dei tifosi e i dubbi sul futuro. Il gruppo Suning è pronto a sconvolgere il calciomercato italiano estivo, ma nonostante la potenza economica a disposizione della proprietà nerazzurra i fans del Biscione non riescono proprio a sorridere.

Qual è il problema dell'Inter? Secondo alcuni l'allenatore, secondo altri i giocatori. Secondo Roberto Mancini, ex tecnico nerazzurro, chi muove i fili in casa meneghina: "La squadra ha ottimi giocatori, non so se si può dire altrettanto dei dirigenti" ha sentenziato l'allenatore a 'Sky Sport'.

Mancini non le manda certo a dire: "L’allenatore è sempre il primo a pagare; per quanto mi riguarda, io voglio pagare solo se la squadra la faccio io, non da uno che viene dall'altra parte del mondo o che non c'entra niente col club. Ma credo che questo sia il pensiero di tutti i tecnici".

Roberto Mancini Inter

Tra luglio e agosto Mancini ha deciso dunque di farsi da parte: "Non mi sono sentito maltrattato. La decisione è stata mia, ero ne mezzo del caos. Non ho deciso a cuor leggero, mi è dispiaciuto molto; quando torni in un posto dove hai vinto speri di rivincere, ma ovviamente ci vuole un po' di tempo".

In questi mesi si è parlato delle più svariate destinazioni per Mancini, per ora ancora libero. Con un grande desiderio di tornare in pista: "Ho deciso di stare un anno fermo nonostante siano arrivate proposte. Volevo rimanere rilassato, ora vediamo che verrà fuori".

Nel futuro di Mancini potrebbe esserci la Roma o in alternativa una big estera: questione future, di cui si parlerà a fine maggio. Ancora un paio di settimane di riposo prima di tornare in pista. In panchina.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità