Mancini: 'Lasciate i giocatori a casa, sì a Euro 2021. Avremmo vinto quest'anno, vinceremo il prossimo'

Calciomercato.com

Il ct della Nazionale italiana Roberto Mancini parla chiaro a Novantesimo Minuto, in diretta su Rai Sport, schierandosi a proposito delle misure nel calcio per l’emergenza Coronavirus:

ALLENAMENTI – “Bisogna lasciare a casa i giocatori, tutti. Sono professionisti e sanno cosa fare. Se e quando ripartirà il campionato, avranno dieci giorni o due settimane per allenarsi regolarmente”.

EUROPEO – "Martedì credo che sapremo meglio tutto, anche come andrà a finire questa stagione. Se rinvieranno l'Europeo, i campionati potranno finire tranquillamente. Quindi da martedì potremo affrontare quest'argomento. Per me va bene tutto, la cosa più importante è tutelare la saluta di tutti. Avremmo vinto quest'anno, vinceremo il prossimo. Siamo aperti a tutto, anche a giocare a novembre. Sono sicuro che quando ricominceremo sarà ancora tutto più bello, perché ritroveremo la libertà e sono convinto che anche noi riusciremo a fare molto di più. Queste situazioni ti fanno capire tante cose e diventare migliori, spero accada anche ora​".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

RINVIO – “Se rinviano l’Europeo, possiamo vincere anche tra un anno. L’importante è la salute di tutti e che si possa tornare tutti allo stadio a divertirsi, vedere persone che muoiono in questi giorni ci fa troppo male”.

CONVOCATI – “Avevo una lista di convocati abbastanza sicura, erano pronti con soltanto qualche dubbio da decidere all’ultimo. Dovesse slittare di un anno, cambierebbero un po’ di cose…”.

CHIELLINI – “Chiellini nel 2021? Beh, avrà un anno in più di esperienza”.

ZANIOLO – “Non forzerò il suo rientro dall’infortunio, che si giochi l’Europeo in questa estate o nel 2021. Vediamo come si riprenderà”.

Potrebbe interessarti anche...