Mancini sul 'caso' Balotelli: "E che devo dire..."

Goal.com

Se il Coronavirus non si fosse messo di mezzo, a quest'ora staremmo a parlare degli Europei imminenti con l'Italia tra le sicure protagoniste: e invece Roberto Mancini dovrà attendere fino al 2021 prima di testare la sua giovane Nazionale in uno dei tornei più prestigiosi.

Intervenuto come ospite su 'Radio Deejay', il commissario tecnico si è detto favorevole alla cessione ad una big di Sandro Tonali, nel mirino di Inter e Juventus e seguito con molta attenzione proprio dal 'Mancio' in ottica azzurra.

"E' uno dei più giovani, quando giocherà in una squadra che fa le coppe racimolerà più esperienza. In quel caso migliorerebbe sotto diversi aspetti il suo stile di gioco che è già molto polivalente".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Da un giocatore del Brescia all'altro: stavolta il discorso si sposta su Mario Balotelli, finito nell'occhio del ciclone per non essersi presentato agli allenamenti. La rottura con il presidente delle 'Rondinelle', Massimo Cellino, pare inevitabile.

"E cosa devo dire... Spero sia tornato ad allenarsi (ride, ndr)".

La lotta Scudetto coinvolgerà Juventus e Lazio secondo Mancini, che però non ha escluso del tutto dalla corsa la sua ex Inter.

"Lazio e Juventus si giocheranno lo Scudetto. Vedendo la Bundesliga, dove il fattore campo è saltato, credo che anche l'Inter possa essere ancora in corsa: le sorprese sono dietro l'angolo. Vedo i bianconeri favoriti comunque".

Potrebbe interessarti anche...