Mancini ha un messaggio per Bonucci

Sportal.it

Verso la trasferta della sua Italia in Finlandia, Roberto Mancini torna sulla trasferta in Armenia e in particolare su uno degli episodi cardine della partita, quello che ha visto come protagonista Leonardo Bonucci.

"Non so se sia stato colpito - ha dichiarato in conferenza stampa il commissario tecnico degli Azzurri -, ma l'arbitro era lì. Non so se abbia visto bene o male, ma ritengo che l'avversario qualcosa possa aver fatto. Ma anche se ha fatto qualcosa che non va, Leo deve stare più attento, è il capitano. Ma non ho rivisto l'episodio, so soltanto che speravo che Karapetyan non fosse espulso. In questo modo loro si sono chiusi in difesa e per noi sarebbe stata meno complicata. In ogni caso non ho visto simulazioni".

La corsa verso Euro 2020 entra nel vivo, e Mancini ha ammesso che qualche rotazione nella squadra potrebbe arrivare: "Sicuramente nella formazione faremo dei cambi. Dobbiamo valutare la stanchezza dei singoli elementi, ma Pellegrini ha più possibilità di giocare in mezzo rispetto a quelle di farlo in una posizione più avanzata. Riguardo l'attacco, dipenderà da come stanno Belotti, Chiesa e Bernardeschi. La stagione è appena iniziata, giocare due partite del genere con tanto di lungo viaggio è piuttosto pesante".

Nessuna preoccupazione, infine, sull'intesa tra Bonucci e Romagnoli: "Non dipende dal modulo, potrebbero giocare con qualsiasi disposizione tattica. L'unica cosa è che giocando solo una volta ogni tanto, dopo tanti mesi, degli errori di posizione possono capitare. Serve solo stare un po' di più insieme".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...