Mandzukic ha 10 partite per convincere il Milan: il rinnovo, il futuro e il retroscena sulla Champions

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Il Milan a gennaio ha puntato forte su Mario Mandzukic, ingaggiando il centravanti croato, svincolato. L'esperienza in rossonero non è andata nel migliore dei modi, almeno sin qui, perché fortemente condizionata dagli infortuni.

Mandzukic in questi mesi ha collezionato solo 5 apparizioni in maglia rossonera, 4 in Serie A e 1 in Europa League per un totale di 158 minuti: la punta è stata costretta a rimanere ai box per diversi problemi fisici.

Mario Mandzukic | Srdjan Stevanovic/Getty Images
Mario Mandzukic | Srdjan Stevanovic/Getty Images

Al momento la sua conferma in rossonero non è così scontata e non dipenderà nemmeno dalla qualificazione in Champions League dei rossoneri. Stando a quanto riferito da MilanNews.it, non esiste una clausola per il rinnovo automatico con la qualificazione in Champions ma all'interno del contratto l'opzione è a favore del club. Sarà dunque il Milan a prendere una decisione sul futuro di Marione. Il giocatore è vicino al rientro e avrà a disposizione le prossime 10 gare per convincere Stefano Pioli e il Milan a puntare ancora una volta su di lui. Sarà dunque il campo a parlare ma la conferma di Mandzukic in rossonero non è scontata.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.