Mandzukic certezza Juventus: corre, lotta e torna al goal

Mario Mandzukic sempre più determinante per la Juventus: contro il Genoa è tornato anche al goal e, come sempre, quando lui segna 'Madama' vince.

Quando segna Mario Mandzukic, la Juventus vince sempre: è accaduto 20 volte in tutte le competizioni. Da quando indossa la maglia bianconera, il croato ha timbrato il tabellino marcatori in 21 occasioni portando sempre Madama al successo.

Una statistica da urlo, così come lo è il rendimento dell'attaccante ormai 'riciclato' nel ruolo di ala sinistra: merito di Allegri, abile a trovare l'equilibrio perfetto nel suo 4-2-3-1 schierando SuperMario in una posizione insolita. Un'abnegazione premiata anche dal ritorno alla rete.

Per molti all'inizio la mossa di Max sembrava utopia, invece Mandzukic ha smentito gli scettici e dato ragione al proprio allenatore diventando a tutti gli effetti un tornante: su e giù per la fascia, in aiuto alla difesa e cliente scomodissimo per chi si ritrova a fronteggiarlo.

La 'ciliegina' contro il Genoa, con una cavalcata dalla propria metà campo culminata con un piattone destro sul secondo palo che non ha lasciato scampo a Lamanna: condizione super, tanta grinta e una lucidità sotto porta ancora notevole nonostante le energie spese per il lavoro 'sporco'.

"Cerco di giocare per la Juve con la stessa passione che i nostri tifosi ci mostrano sostenendoci - 'twitta' il numero 17 - ed è questo che rende così speciali per me questi momenti".

Uno spirito di sacrificio, quello messo sul prato verde dal croato, che fa felici anche i compagni: "Il migliore? Dico Mario, si fa sempre in due. Dybala ha fatto cose strepitose, ma lui ha segnato e ci dàa tanto in campo". Firmato Andrea Barzagli, uno dei 'senatori' dello spogliatoio, che non esita ad esaltare l'ormai ex centravanti. Nuova vita per Mandzukic.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità