Maradona, la perizia inchioda i medici Luque e Cosachov: 'Morte evitabile'. Rischiano l'accusa di omicidio colposo

·1 minuto per la lettura

Una morte evitabile, con evidenti responsabilità da attribuire direttamente al neurochirurgo Leopoldo Luque e alla psichiatra Agustina Cosachov: questa la conclusione della perizia medica effettuata dalla commissione nominata dalla magistratura nell’ambito dell’inchiesta per la morte di Diego Armando Maradona, avvenuta lo scorso 25 novembre.

RISCHIO ACCUSA DI OMICIDIO COLPOSO - Dopo settimane di valutazioni su cartelle mediche, referti e tabulati, i periti hanno concluso che "nel decesso hanno inciso in maniera decisiva omissioni di soccorso e una generale negligenza nel trattamento e nelle cure riservate al paziente". In qualità di medici responsabili del Diez, i due specialisti potrebbero essere formalmente imputati per omicidio colposo.