Maradona: "Regali? Fine pandemia, pace e Napoli campione"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 30 ott. (askanews) - "Gracias, amigos. Grazie a tutti. Grazie per gli auguri, per la vicinanza e per l'affetto che continuate a mostrarmi. Mi danno forza e sensazioni positive, cose che in tempi di grande paura per la salute di tutti e di grandi sofferenze economiche per tanti sono assai preziose". Inizia cosi' la lettera che Diego Armando Maradona, nel giorno del suo 60esimo compleanno, scrive al Corriere dello Sport. L'ex campione parla anche dei regali che vorrebbe avere. "Niente per me. Vorrei che questa pandemia assassina se ne andasse via, questo si'. Vorrei che lasciasse in pace tutti e soprattutto quei Paesi e quei popoli e quei bambini tanto poveri da non potersi neppure difendere - scrive Diego -. Vorrei che qui in Argentina come in tante, troppe, altre parti del mondo fossero sconfitti anche i virus della fame e della mancanza di lavoro che divorano la dignita' delle persone. E poi, visto che non ce la faccio proprio a non parlare di pallone, vorrei che il mio Gimnasia, prossimo a tornare in campo, dopo novant'anni e piu' rivincesse il campionato. E se e' vero che non c'e' due senza tre, vorrei che un altro scudetto lo vincesse presto pure il Napoli. Lo seguo. Mi piace".