Marc Marquez: "Sogno di correre la Dakar con mio fratello Alex"

Antonio Russo

Quando si tratta di motori i piloti di tutto il mondo sono sempre pronti a mettersi in gioco, qualunque sia la disciplina in questione. In passato, ad esempio, spesso la F1 prendeva in prestito qualche pilota dal Motomondiale. Il caso più eclatante è sicuramente quello di , l'unico capace di vincere almeno un titolo iridato sia sulle due che sulle quattro ruote.

Negli ultimi anni però con l'intensificarsi degli impegni per ogni singola disciplina motoristica è sempre più raro vedere un pilota correre in più categorie.

Leggi anche:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Capirossi: "In 30 anni non ho mai visto un pilota come Marquez"Marquez intensifica l'allenamento in vista dei test di Sepang

 però per il futuro coltiva un sogno, che ha deciso di dichiarare apertamente: "Amo molto la Dakar e la seguo ogni anno. Durante il giorno vado sempre a guardare sul cellulare come stanno andando le cose e quando posso di notte mi vedo il riassunto della giornata. Mi è piaciuta tanto l'ultima edizione perché era molto equilibrata. È una gara molto dura e anche solo terminarla è difficile".

Lo spagnolo ha poi proseguito: "Anche se in questo momento ho ben chiaro che voglio correre per molti anni in MotoGP, non mi è vietato sognare di prendere parte in futuro alla Dakar. È una gara molto difficile e bisogna essere ben preparati".

Il pilota della  però sembra anche aver già deciso la disciplina nella quale vorrebbe partecipare: "Se partecipassi ad una Dakar, molto probabilmente, lo farei su una moto che è sempre stata la mia grande passione. Se corro però con un'auto allora mi piacerebbe avere mio fratello Alex come copilota, sarebbe divertente vederci lavorare insieme".

Potrebbe interessarti anche...