Marcelino-choc: "Non volevano vincessi la Coppa del Re, mi hanno esonerato per questo"

Goal.com
Marcelino, ormai ex tecnico del Valencia, rivela che la Coppa del Re è stata la causa della rottura: "Non volevano che la vincessimo".
Marcelino, ormai ex tecnico del Valencia, rivela che la Coppa del Re è stata la causa della rottura: "Non volevano che la vincessimo".

Marcelino Garcìa Toral torna sul suo esonero al Valencia. L’ex tecnico dei ‘Murciélagos’ ha rivelato che la causa scatenante il suo licenziamento è stata senza dubbio la vittoria in Coppa del Re nella finale contro il Barcellona di Valverde giocatasi al 'Benito Villamarin'.

Secondo quanto riportato da ‘Marca’ il tecnico non avrebbe dubbi sui motivi del suo addio al club iberico, spiegando tutto il suo stupore nell’apprendere la notizia dai vertici della dirigenza.

"Non avrei mai pensato di ricevere il licenziamento. Quando me l’hanno comunciato non ci credevo. Il 19 luglio, il presidente mi ha detto che c’era totale fiducia sul mio lavoro. Dopo quella dichiarazione come posso pensare di poter essere esonerato il 10 settembre”.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il motivo della separazione secondo l’allenatore è stato quello di aver vinto la Coppa del Re e di questo Marcelino sembrerebbe convinto.

"Sono assolutamente sicuro che il fattore scatenante di questa situazione sia stata la Coppa. Durante la stagione abbiamo ricevuto messaggi diretti e da altre persone che ci dicevano di non vincere quel trofeo. I fan volevano vincerla. Anche i giocatori. Combattere per la Coppa con l’intenzione di trionfare. Noi, lo staff tecnico, volevamo vincerla. Vincere è stato il motivo che ha causato tutto questo”.

Marcelino, in seguito, non chiude le porte a un ipotetico ritorno sulla panchina del Mestalla.

“Io e il mio staff vorremmo tornare a Valencia. E’ un progetto incompleto, eravamo entusiasti di crescere. Rispettando sempre i patti stabiliti quando siamo venuti qui”.

Potrebbe interessarti anche...