Marco D'Amore: "Napoli ahimè fuori dall'Europa che conta"

·1 minuto per la lettura

"Ahimè, siamo fuori dall'Europa che conta, con il Napoli confinato in quella che conta meno... Ci avevamo tanto sperato dopo mesi di patimenti e una rincorsa che aveva dell'incredibile. Purtroppo, il campo ha detto che non eravamo all'altezza di stare fra le prime quattro squadre italiane e si deve accettare sempre il verdetto del campo". E' la reazione confidata all'AdnKronos di Marco D'Amore, l'attore partenopeo protagonista di 'Gomorra nei panni di Ciro, grande tifoso del Napoli.

"Ora, guardiamo avanti! - esorta D'Amore - Vedremo se questo signore portoghese, che è stato un calciatore così fantasioso, saprà riaccendere gli animi e i cuori dei napoletani", è la speranza affidata al nuovo allenatore, appunto ex calciatore portoghese, Sergio Conceicao.

Quanto al passato, possono aver pesato anche alcuni dissidi fra il presidente Aurelio De Laurentiis e il mister Rino Gattuso? "Chissà, è possibile; magari può aver inciso anche quella tensione, che alla fine riesce a bloccarti le gambe nei momenti topici. Ora, affrontiamo probabilmente un anno di rifondazione: vedremo quello che succederà e cosa ci porterà...".

(di Enzo Bonaiuto)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli