Marotta: "Ciclo finito? Lo dicevano anche dopo l'addio di Conte"

Adx

Roma, 17 ago. (askanews) - "E' un mercato, in generale, logorante. Come è emerso da più parti, c'è voglia di stringere questo calvario". Il ds della Juventus Beppe Marotta, ai microfoni di Juventus tv, parla del mercato bianconero, dicendosi non preoccupato delle lacune della rosa: "Le esigenze della Juve? Ci sono ancora quindici giorni: può succedere di tutto. Noi siamo tranquilli e consapevoli di avere una rosa competitiva per tutte le manifestazioni alle quali prenderemo parte. In questi quindici giorni vediamo cosa potrà succedere; credo niente di stravolgente". Marotta però non si espone su chi possa arrivare: "Dire chi arriverà è azzardato ma fa parte del gioco. Nel mercato ci sono anche gli agenti, ora, oltre ai giocatori: alla prima esclusione chiedono di cambiare maglia. E' giusto accorciare il mercato ma anche capire che questo gruppo, la Juventus, è difficilmente migliorabile. Iniziamo una stagione senza la ciliegina ma dopo aver vinto la Coppa Italia e la serie A. E' un gruppo molto molto forte". Il ds però non vuol sentir parlare di ciclo finito: "Era finito con l'addio di Conte ma in sei anni abbiamo dimostrato di essere un modello vincente. Non prendiamo i giocatori che la piazza vuol farci comprare: il nostro organico è molto valido e andiamo avanti con questo".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità