Martino sfida l'Argentina: "Pareggio? Non firmo"

Getty Images

Dopo lo 0-0 contro la Polonia all’esordio il Messico si prepara ad affrontare l’Argentina nella seconda partita del Gruppo C, che potrebbe rivelarsi decisiva per entrambe le squadre nel percorso verso gli ottavi di finale.

Uno dei grandi classici del calcio latino americano, derby personale per Geardo 'Tata' Martino, ct della Tricolor con un passato sulla panchina dell’Argentina, sarà delicatissimo soprattutto per la Seleccion, uscita clamorosamente sconfitta contro l’Arabia Saudita nella partita d’esordio.

Per il Messico, che contro la Polonia ha raccolto un punto in un match condito dai rimpianti per le occasioni sprecate, ma anche dal sollievo per il rigore sbagliato da Lewandowski, ha parlato Hirving Lozano, deciso a ripetere l’exploit di Russia 2018, quando un suo gol sancì l’eliminazione della Germania campione in carica: “La sfida con la Polonia è stata complicata, la squadra ha mostrato un volto diverso, ma un grande gioco. Ora tocca all'Argentina: mi piace affrontare calciatori forti come hanno loro. Sarà stimolante, vogliamo andare avanti e dipende da noi".

Martino è invece pronto a fare uno scherzetto ai propri connazionali: "Non saprei dire se il pareggio sarebbe un buon risultato. Ci sono partite in cui giochi male e ti accontenti, altre in cui meriti qualcosa in più, come è successo a noi con la Polonia e il pareggio non soddisfa".

Poche parole su Messi: "Per me Leo è il miglior calciatore degli ultimi 15 anni. Non c'è molto altro da dire...Dobbiamo preparare la partita pensando che sarà in giornata".