Mathieu svela:" Il Milan mi voleva quando io avevo sedici anni. A convincermi a non andare fu Fernandez"

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

In passato Jeremy Mathieu è stato vicino al Milan. A raccontare il retroscena è lo stesso ex difensore del Barcellona, che intervistato dal quotidiano francese L'Equipe svela riavvolge il nastro e torna indietro fino al lontano 1999, quando il calciatore faceva parte del vivaio del Sochaux e veniva considerato dagli addetti ai lavori come uno dei talenti emergenti del calcio francese. Ad aiutarlo nella scelta di rifiutare la corte del Diavolo ci pensò Jean Fernandez, allenatore all’epoca del club francese.

Jeremy Mathieu | VI-Images/Getty Images
Jeremy Mathieu | VI-Images/Getty Images

"Il Milan mi voleva quando io avevo sedici anni. A convincermi a non andare fu Jean Fernandez che mi disse ‘Non sei pronto, non sei abbastanza forte mentalmente da andare in questo momento, se vai ora sei un uomo morto’. E col senno di poi posso dire che aveva ragione" racconta senza rimpianti Mathieu, che spiega poi il trasferimento dal Valencia al Barcellona nel 2014: “Ero felice a Valencia e non volevo fare la panchina al Barcellona. Quando mi inviarono il contratto ne scrissi uno finto a metà tra quello che offrivano i catalani e quanto percepivo al Valencia. Prima il direttore sportivo mi disse che avrebbe adeguato il mio accordo, ma il presidente disse di no. Capì che non contavo nulla e decisi di accettare il trasferimento”.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.