Matip ricorda Liverpool-Barcellona: "Messi era depresso nella sala antidoping"

Goal.com

Il 4-0 rifilato dal Liverpool al Barcellona nella semifinale di ritorno della Champions League 2018/19 resta una delle imprese più clamorose della storia del calcio: i 'Reds' rimontarono dopo lo 0-3 dell'andata al 'Camp Nou', conquistandosi la finale poi vinta nel derby inglese contro il Tottenham.

Intervistato da '11Freunde', Joel Matip ha ricordato quella notte magica ad 'Anfield' e la gioia incontenibile per un obiettivo che sembrava impossibile da raggiungere.

"Dopo la partita siamo andati sotto la 'Kop' e abbiamo cantato 'You'll never walk alone' insieme ai nostri tifosi: è stato uno dei momenti più belli della mia carriera, forse al livello del debutto con la maglia dello Schalke 04. Non mi importava di nulla, ero troppo felice e pensavo solo a festeggiare".

Il difensore camerunense ha rivelato anche un aneddoto relativo a Lionel Messi, avvenuto subito dopo il triplice fischio dell'arbitro.

"Entrai nella sala antidoping e c'era un ragazzo piuttosto depresso: era Lionel Messi. Lo conosco solo per averci giocato contro in campo, ma non accade tutti i giorni di sedersi vicino a lui in una piccola stanza come se si stesse prendendo un caffè. Tutti i miei compagni festeggiavano ed io mi trovavo in un cubicolo con Messi".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...