McLaren: prestito da 150 milioni dalla Bahrain National Bank

Jonathan Noble
motorsport.com

Il McLaren Group, che comprende sia il team di Formula 1 che la produzione di auto stradali, è stato colpito duramente dalle ricadute economiche della pandemia del Coronavirus.

La società di Woking aveva provato a rifinanziarsi mettendo un'ipoteca sulla sua collezione di vetture storiche e su alcune sue proprietà, ma un gruppo di obbligazionisti si è opposto a questa possibilità.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L'urgenza della situazione ha spinto la McLaren ad andare in tribunale per provare a portare avanti il proprio piano, con documenti che provavano che la società avrebbe potuto incontrare dei grossi problemi se fosse stato bloccato il piano di rifinanziamento.

Il prospetto suggeriva che senza la possibilità di raccogliere 280 milioni di sterline entro il 17 luglio, c'era un rischio molto concreto di insolvenza.

"Le operazioni proposte consentiranno al Gruppo di accedere alla liquidità aggiuntivà necessaria per continuare ad operare nel 2021" ha detto il tribunale. "Questo fornirà un significativo beneficio ai creditori del Gruppo (evitando una crisi di liquidità e un'insolvenza di valore distruttivo)".

Leggi anche:

F1, Mercedes: livrea nera 2020 contro il razzismo F1 2020: gli orari TV di SKY e TV8 del GP d'AustriaMercedes simulerà le ruote sterzanti posteriori?

Oltre ad averla spuntata su questo fronte, la McLaren ha aperto anche dei colloqui con la National Bank of Bahrain per ottenere un prestito che la aiutasse ad ottenere fondi.

La NBB è posseduta al 44% dal fondo sovrano Mumtalakat Holding Company, che è azionista della McLaren al 56%.

Stamani la NBB ha rilasciato un comunicato al mercato azionario del Bahrain, confermando che il prestito è stato concordato e firmato.

"La Bahrain National Bank conferma ai mercati che la documentazione finale è stata firmata e che tutte le necessarie approvazioni sono state concesse in relazione ad un finanziamento di 150 milioni di sterline".

Il prestito offrirà alla McLaren un certo margine di manovra per trovare i finanziamenti di cui ha bisogno e fungerà anche da tampone in attesa che ripartano la Formula 1 in Austria, ma anche tutte le altre attività.

Potrebbe interessarti anche...