Mercato -15, Milan: un centrale e un mediano, gli obiettivi di Pioli

Mancano 15 giorni alla fine di un calciomercato estivo che per il Milan, in realtà, ha vissuto finora di alti e bassi. L'inizio incredibilmente a rilento per colpa del passaggio societario da Elliott a Red Bird ha fatto sfumare il colpo Botman, la chiusura di Origi si è protratta a lungo nonostante il colpo a scadenza e l'estenuante ma positiva trattativa per De Ketelaere ha fatto sognare i tifosi. I rossoneri non vogliono però fermarsi qui, perché sono ancora due le necessità espresse da Stefano Pioli con Maldini e Massara al lavoro per accontentarlo.

LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME DI CALCIOMERCATO

PRIORITÀ IN MEZZO - La priorità si è lentamente spostata al centro del campo dove la partenza di Franck Kessie non è mai realmente stata colmata. Pobega e Adli hanno caratteristiche diverse, Bakayoko sembra più un corpo estraneo che non un elemento utile per l'allenatore e allora largo alle possibilità low cost dopo l'addio a Renato Sanches e Chukwuemeka. Oggi i nomi più caldi sono quelli di Raphael Onyedika del Midthyklland, valutato 7 milioni e per cui c'è una trattativa aperta e Jean Onana del Bordeaux. Solo proposti Tameze e Sambi-Lokonga, oggi lontani.

IL COLPO IN DIFESA - Dicevamo di Botman che, sfumato a inizio mercato, ha convinto il Milan a spostare su altri reparti gran parte del budget mercato. Per questo oggi anche per l'ultimo rinforzo difensivo Maldini e Massara stanno lavorando su opzioni in prestito secco o con diritto di riscatto con il sogno N'Dicka dell'Eintracht Francoforte che resta complicato data la valutazione di 15 milioni di euro. Abdou Diallo del PSG potrebbe essere l'alternativa più concreta, mentre si sta allontanado dopo settimane di incontri e trattative Japhet Tanganga del Tottenham, non considerato una priorità. 15 giorni per la chiusura, il Milan non vuole fermarsi.

GUARDA ANCHE: Maldini e Pucci, spettacolo in acqua!