Mercato allenatori: Allegri al Real e Zidane ct francese

·2 minuto per la lettura
mercato allenatori
mercato allenatori

A pochi giorni dalla fine della stagione e in attesa di vivere Euro2020, le squadre di club iniziano a pensare al futuro. Ad attirare grande attenzione in questo momento sono il Real Madrid e la Juventus: passato e futuro potrebbero infatti incrociarsi.

Mercato allenatori: Allegri-Real Madrid

Nell’eventualità che l’ex stella Zinedine Zidane confermasse la sua volontà di lasciare la panchina del Real Madrid (e dalla sua ultima conferenza stampa sembrerebbe proprio così), Massimiliano Allegri sarebbe il candidato favorito per prendere il suo posto.

L’ex allenatore della Juventus e il Real Madrid studiano un possibile futuro assieme da ormai diverse settimane. Il presidente dei Blancos, Florentino Perez, in passato aveva già espresso il proprio gradimento per il lavoro svolto dall’allenatore toscano. Questa volta sembra che la parti facciano sul serio. Salvo un clamoroso ripensamento di Zidane, Allegri potrebbe davvero sedersi sulla panchina del Real.

Mercato allenatori: l’alternativa ad Allegri

Perez sta però vagliando anche un piano B. Se per un qualsiasi motivo con Allegri non andasse in porto la trattativa, l’alternativa si chiamerebbe Raul Gonzalez Blanco, attuale allenatore della squadra B dei blancos e autentica leggenda del Real Madrid. Raul avrebbe ricevuto un’offerta dall’Eintracht Francoforte e la società madrilena approverebbe un suo possibile passaggio in Bundesliga per farsi un po’ di esperienza, prima di tornare a Madrid ed allenare la prima squadra.

Mercato allenatori: le scelte di Zidane

Per quanto riguarda il futuro di Zinedine Zidane, l’ex campione del mondo 1998 e Florentino Perez stanno dialogando da tempo sull’addio dell’allenatore francese. La sua separazione dal club madrileno dovrebbe essere certa. Ma quale squadra allenerà il prossimo anno?

Zidane avrebbe tre scelte. La prima sarebbe quella di prendersi un anno sabbatico e fermarsi per una stagione. La seconda invece riguarderebbe la chiamata dalla Nazionale francese. L’attuale ct Deschamps potrebbe lasciare al termine degli Europei aprendo la strada al mai dimenticato ex numero 10.

La terza opzione porterebbe il nome della Juventus. Per l’ambiente e i tifosi il ritorno di Zizou a Torino sarebbe cosa graditissima ma l’ingaggio decisamente elevato (14 milioni di euro a stagione più bonus) raffredda un po’ gli entusiasmi. Tuttavia il calciomercato e il mercato degli allenatori negli anni hanno insegnato che tutto può succedere ed escludere Zidane dalla panchina bianconera potrebbe essere un errore.

LEGGI ANCHE: Cristiano Ronaldo trasloca le sue auto di lusso da Torino nella notte: verso l’addio alla Juventus?

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli