Meret: 'Estate difficile per me, dispiace sentir dire che non comando la difesa. Sul rinnovo col Napoli...'

Il portiere del Napoli Alex Meret è intervenuto a Radio Kiss Kiss: "Non sono di molte parole, preferisco i fatti. E' stata un'estate difficile per me, ci sono state tantissime voci, ma io ho pensato solo a concentrarmi in campo, come ho sempre fatto gli altri anni. Solo così, col lavoro, si riesce a raggiungere obiettivi importanti. In campo devi chiamare la difesa, devi dirigere i compagni. Dispiace che a volte si senta dire che non lo faccio, ma penso di averlo sempre fatto e cerco di migliorarmi anche in questo. Devo crescere in tutti gli aspetti, anche questo, ma penso di farlo".

Sulla presenza alle spalle di Sirigu: "Lo conosco da qualche anno perché siamo in Nazionale assieme in spogliatoio, è una persona simpatica e si fa subito amare dal gruppo. E' importante avere una figura come lui che ha vissuto spogliatoi importanti. Sa come ci si comporta, sa come gestire i vari momenti del campionato. Sono contento di aver condiviso con lui anche il cammino dell'Europeo e adesso l'avventura qui a Napoli".

Sul rinnovo: "Stiamo parlando, io ora penso solo a fare bene in campo e il resto sarà una conseguenza".

Sul prossima match col Milan: "Sarà una grande sfida, importante per il campionato ma non decisiva perché siamo all'inizio. Ci dirà comunque tanto. Noi puntiamo sempre alla vittoria, riuscirci a Milano sarebbe importante perché poi c'è la sosta che ci permetterà di riposarci un po'. Speriamo di fare una grande partita. Scudetto: "E' un sogno che ogni anno proviamo a raggiungere, anche quest'anno proveremo a farlo".