Mertens è tornato 'Ciro il grande': con lui il Napoli è favorito per la corsa Champions

·1 minuto per la lettura

Due volte Mertens e sono 100 in Serie A con il Napoli. Il belga è entrato ancora una volta nel gotha dei marcatori azzurri all time diventando il terzo giocatore del Napoli a raggiungere quota 100 gol in Serie A dopo Marek Hamsik (100) e Antonio Vojak (102), grazie ad una doppietta che non si vedeva dal 2013 al Napoli (con Cavani) per completezza e fondamentali con cui si aggiudica il suo primo MVP stagionale: il primo su una punizione dal limite dell’area che aggira la barriera e infila Pau Lopez sul secondo palo e dopo soli sette minuti un inserimento di Politano che, di prima, serve Mertens che di testa firma il raddoppio.

Roma colpita ed affondata e Napoli che continua la sua rincorsa alla Champions League dopo aver espungnato Meazza ed Olimpico nel giro di una settimana. Prestazione brillante di Mertens sia per Efficienza Tecnica ( un 97% che lo tiene in linea con i Top Player europei) che per Efficienza Fisica (93%, solo Spinazzola è più performante nelle azioni ad altissima velocità), il belga è geniale nelle scelte di gioco (K-Solution 97%) e nel creare linee di passaggio e spazi per i compagni facendosi sempre trovare al posto giusto nel momento giusto (K-Movement 95%); utile anche in fase di interdizione (Aggressività difensiva e Pressing 94%) e chiude la sua gara dopo 66 minuti di massima efficienza in cui percorre quasi 8 km con un picco di velocità di 32 km/h. Il Napoli ingrana la marcia nella corsa al quarto posto e c’è “Ciro” alla guida.