Mertens compie 34 anni: festeggiamolo con i suoi 10 gol più belli con la maglia del Napoli

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Quando è arrivato a Napoli nel 2013, nessuno nutriva grandi aspettative nei confronti di quell'ala sinistra che veniva dal PSV. Per via del suo fisico e delle sue movenze in campo, molti lo consideravano una versione belga di Insigne. Infatti, per i primi anni della sua esperienza in Campania, Mertens ha ricoperto il ruolo di vice-Insigne, giocando sporadicamente e ritagliandosi poco spazio.

Nell'estate 2016, i partenopei scelgono Arek Milik per rimpiazzare il partente Gonzalo Higuain, ma il polacco si fa male dopo poche partite. L'unico centravanti in rosa è Manolo Gabbiadini, ma le sue prestazioni sono tutt'altro che brillanti. Allora il tecnico Maurizio Sarri lancia un tridente inedito, composto da Insigne e Callejon sulle fasce e Dries Mertens da falso nueve.

Quella scelta, dettata dall'emergenza attaccanti, ha per sempre cambiato la carriera di Mertens e la storia del Napoli. Il belga ha iniziato a segnare valanghe di gol e oggi è il giocatore con il maggior numero di centri con la maglia azzurra (135 gol).

In occasione del suo 34esimo compleanno, celebriamo Mertens con i 10 gol più belli siglati per il Napoli.

10. Napoli-Bologna, 2015-16

Quando Mertens segnò questa rete, la sua rivoluzione tattica non aveva ancora avuto luogo. Nella stagione 2015-16, il belga giocava ancora da esterno offensivo.

9. Napoli-Crotone, 2020-21

Uno dei fondamentali in cui Ciro dà il meglio di sé sono sicuramente i calci di punizione. L'esecuzione di questo free kick è magistrale, Cordaz può solo guardare il pallone entrare in porta.

8. Napoli-Empoli, 2018-19

Da fuori area, Mertens è una minaccia costante. Negli ultimi anni, il Napoli ha spesso approfittato delle doti da cecchino del suo attaccante.

7. Empoli-Napoli, 2016-17

Ancora un calcio di punizione, ma questa volta da posizione ben più proibitiva. Guardando la stazza di Mertens è difficile credere che dal suo piede possa provenire un tiro così potente.

6. Napoli-Lazio, 2020-21

L'ultimo gol (per ora) messo a segno è un gioiello di coordinazione, tecnica e precisione. Dopo questo tiro, nemmeno lo stesso Mertens credeva di aver fatto un gol del genere.

5. Napoli-Barcellona, 2019-2020

Il gol più bello segnato in Champions coincide con uno dei più importanti. Grazie a questa rete del momentaneo vantaggio sul Barcellona (la sfida finirà 1-1), il belga raggiungerà la Hamsik in cima alla classifica all time dei bomber azzurri.

4. Benevento-Napoli, 2017-18

Dribbling nello stretto e pallonetto sul secondo palo da una posizione praticamente impossibile, quello al Benevento di qualche anno fa è uno dei centri più belli nella carriera di Mertens; tuttavia, non sale sul podio perché i primi 3 sono persino più fantascientifici.

3. Napoli-Torino, 2016-17

Al gradino più basso del podio troviamo questo pallonetto meraviglioso con il quale Mertens si prende beffa dei 196 cm di altezza del povero Joe Hart. Cercando su YouTube, troverete anche i commenti composti dei telecronisti (non vi diciamo chi, tanto lo sapete), in visibilio dopo l'esecuzione.

2. Genoa-Napoli, 2017-18

Certo, non è un gol su punizione, un pallonetto o una conclusione dalla lunga distanza, ma solo per il controllo con il quale addomestica il lungo lancio proveniente da metà campo, questa esecuzione merita il secondo posto in classifica.

1. Lazio-Napoli, 2017-18

In questa rete, considerata da noi la più bella fino ad ora, molti tifosi partenopei hanno ritrovato l'anello di congiunzione tra Mertens e Maradona. Molti anni fa, lo stesso Diego aveva infatti messo a segno un gol molto simile.

Segui 90min su Instagram.