Mertens 'complica' i piani del Napoli: l'operazione blocca la cessione del belga

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

È notizia di ieri l'operazione chirurgica subita da Dries Mertens in Belgio, sottoposto ad un intervento chirurgico per stabilizzare la spalla sinistra, quella che negli ultimi anni gli ha causato la maggior parte dei problemi insieme alla caviglia. Una scelta forzata, quella dell'attaccante del Napoli reduce dall'eliminazione a Euro 2020 con la sua nazionale, visti i dolori che stavano condizionando Mertens anche e soprattutto dal punto di vista mentale.

Mertens con il Belgio | Stuart Franklin/Getty Images
Mertens con il Belgio | Stuart Franklin/Getty Images

Un'operazione, però, che per il resto complica la sua situazione in maniera più ampia. I tempi di recupero sono piuttosto lunghi, visto che Mertens dovrà restare lontano dal rettangolo verde per almeno tre mesi. Una riabilitazione che lo rimetterà a disposizione di Luciano Spalletti a stagione ampiamente iniziata, ma che soprattutto complica i piani di mercato del club. Aurelio De Laurentiis già al lavoro per ridurre il monte ingaggi, sperava in un Europeo che avrebbe riacceso le sirene di mercato su Mertens. Ma non è stato così, anzi. E ora il Napoli rischia di dover tenere ancora un calciatore di 34 anni che non solo guadagna 4 milioni di euro netti a stagione, ma che non rientra più nei piani del club e di Luciano Spalletti.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli