Messi dopo la Copa America vinta: "Dio mi stava preparando a questo momento"

·1 minuto per la lettura

Un successo in Copa America che l'Argentina attendeva sin dal 1993, quando l'Albiceleste del Ct Alfio Basile e dei vari Batistuta, Simeone e Redondo vinse il trofeo in finale contro il Messico. Da lì in poi un lungo digiuno, durato anche con l'avvento di Leo Messi, ma finalmente terminato ieri con la vittoria 1-0 in casa del Brasile (al Maracanà) che ha regalato il tanto atteso trofeo all'Argentina.

La festa di Messi e compagni | CARL DE SOUZA/Getty Images
La festa di Messi e compagni | CARL DE SOUZA/Getty Images

E Leo Messi, che ha vinto tutto con il Barcellona, ha commentato il suo primo trofeo con la maglia della nazionale: "È pazzesco. Non è possibile spiegare la felicità che sto provando. Ho provato tristezza altre volte, ma sapevo che ad un certo punto sarebbe successo - le parole di Messi riportate da calciomercato.com -. Sento che Dio mi stava preparando questo momento, contro il Brasile in finale e nel loro paese. Avevo bisogno di togliermi la spina per conquistare qualcosa con la nazionale"

Il Ct Scaloni | Gustavo Pagano/Getty Images
Il Ct Scaloni | Gustavo Pagano/Getty Images

E ancora: "Il nostro obiettivo era chiaro e siamo stati riusciti a diventare campioni. Tante volte l'ho sognato. Ho detto a Di Maria (suo il pallonetto che ha firmato l'1-0, ndr) che oggi si sarebbe preso la sua rivincita ed è andata così. Voglio condividerlo con quei compagni che tante volte ci sono andati vicini. Questo è anche per loro". Poi la chiosa: "Grande merito va al ct Scaloni. Ha sempre voluto il meglio per la nazionale. Ha saputo mettere insieme una squadra vincente" ha concluso Messi.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli