Messi torna a vincere il Pallone d'Oro: "Mi ha fatto male essere ripreso da Ronaldo"

Lionel Messi parla della conquista del Pallone d’Oro e dell’eterna rivalità con Ronaldo: “Ho capito perché negli ultimi anni non ho vinto”.
Lionel Messi parla della conquista del Pallone d’Oro e dell’eterna rivalità con Ronaldo: “Ho capito perché negli ultimi anni non ho vinto”.

Alla fine tutto è andato come da molti ampiamente previsto: il Pallone d’Oro 2019 è andato a Lionel Messi. Il fuoriclasse argentino ha ricevuto lunedì sera, per la sesta volta nella sua straordinaria carriera, quello che è il più importante riconoscimento individuale al quale un giocatore può ambire.

Segui la Liga in diretta streaming su DAZN

Il numero 10 del Barcellona, stacca quindi nuovamente Cristiano Ronaldo (che non si è presentato alla cerimonia di consegna a Parigi) nella classifica dei campioni che più volte hanno fatto loro il Pallone d’Oro e, parlando a France Football, si è soffermato proprio su quello che è il suo rivale di sempre.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

“E’ un qualcosa che viviamo, sentiamo ed esprimiamo secondo il nostro modo di essere. I titoli collettivi sono sempre quelli più importanti, anche se i singoli riconoscimenti sono gratificanti. Ognuno vive a proprio modo il fatto il non vincere il Pallone d’Oro. Quando sei un grande atleta vuoi sempre vincere”.

Messi è tornato a far suo quel riconoscimento che inseguiva dal 2015.

“Se c’è stata frustrazione negli ultimi anni? Diciamo che ho capito perché non o vinto. A livello di squadra non abbiamo raggiunto il nostro obiettivo principale, ovvero vincere la Champions League, e la cosa ti dà meno chance di vincere il Pallone d’Oro. Quando Cristiano ha vinto è perché ha fatto grandi stagioni ed è stato decisivo in Champions. Lo meritava, non c’era molto che potessi fare”.

Il fuoriclasse argentino è parso per anni irraggiungibile con i suoi cinque Palloni d’Oro, Ronaldo però ha avuto la forza di riuscire a riprenderlo.

“Mi è piaciuto vincere cinque volte il Pallone d’Oro ed essere l’unico ad esservi riuscito. Quando Cristiano ha pareggiato i conti, la cosa mi ha fatto un po’ male. Non ero più da solo in vetta. Era una cosa che aveva senso, ma è stato bello essere da solo per cinque anni”.

Potrebbe interessarti anche...