Messico, Cuauhtemoc Blanco arrestato con l'accusa di essere mandante d'omicidio

L'ex nazionale messicano Cuauhtemoc Blanco è stato arrestato con l'accusa di essere il mandante dell'omicidio di un imprenditore locale.

Dopo aver disputato 122 partite e 39 goal con la maglia della nazionale messicana, Cuauhtemoc Blanco ha deciso di intraprendere la carriera politica. Attualmente è sindaco di Cuernavaca, considerata la città dall'eterna primavera vista la sua temperatura perenne di 27°.

Per Blanco però questo periodo è tutt'altro che 'primaverile', essendo stato arrestato con l'accusa di essere il mandante di un omicidio perpetrato nei confronti di un uomo d'affari, Juan García, lo scorso 6 aprile.

Ad accusarlo è lo stesso autore materiale dell'omicidio, che davanti al giudice ha ammesso di essere stato pagato 10.500 dollari da uno dei collaboratori di Blanco per procedere all'assassinio.

In una lettera pubblicata attraverso i social network Blanco ha affermato di essere innocente e di ricevere queste accuse da parte del suo avversario politico, l'ex sindaco di Cuernavaca Graco Ramirez: " Si tratta di dichiarazioni assolutamente infondate ed assurde da parte delle istituzioni di Morelos. Sono profondamente addolorato dall'essere accusato di qualcosa che non ho assolutamente commesso. Ribadisco il mio impegno a lavorare con le agenzie federali per riuscire a capire cosa sia effettivamente successo. Vengo accusato da persone che in questo momento detengono il potere a Morelos ".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità