Messico, pirati attaccano nave italiana: feriti due marinai

La nave Remas
La nave Remas

Una nave italiana è stata attaccata, nella notte tra l’11 e il 12 novembre, da un gruppo di pirati nel Golfo del Messico. Lo riferiscono fonti della Farnesina. Il commando, che era composto da 8 pirati, ha raggiunto la "Remas" a bordo di due barchini veloci e, dopo essere salito a bordo, ha aperto il fuoco contro l'equipaggio, derubandolo di quanto possibile.

LEGGI ANCHE: Benin, 9 membri equipaggio nave norvegese rapiti dai pirati

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Secondo quanto si apprende, due marittimi italiani sarebbero rimasti feriti durante l'assalto. La nave italiana è proprietà della Micoperi, azienda con base a Ravenna che rappresenta uno dei maggiori contractor dell'industria offshore. Lo conferma la stessa azienda contattata dall'Ansa.

I due marinai non sarebbero in gravi condizioni. Il primo è stato raggiunto al ginocchio da una pallottola in uno scontro a fuoco, l'altro è stato colpito in testa con un corpo contundente. L'equipaggio, formato da 35 persone, è riuscito a respingere comunque l'assalto.

LEGGI ANCHE: Porto Rico, bambina muore precipitando da nave da crociera

I feriti sono stati sbarcati nel porto di Ciudad del Carmen, dove la Remas è arrivata scortata da una unità militare messicana e dove si trovava il personale medico allertato per soccorrere i due marittimi. 

L'Unità di Crisi del ministero degli Esteri "segue con la massima attenzione e in raccordo con l'ambasciata d'Italia a Città del Messico".

GUARDA ANCHE - Nave liberata dalle acque dopo 101 anni


Potrebbe interessarti anche...