Meteo: "tempesta" di caldo, poi torna il gelo

Yahoo Notizie

Il weekend della Candelora è fin troppo mite per il periodo. E lunedì, come riporta il sito 3bmeteo, ci saranno addirittura picchi di oltre 18-20 gradi.

Ma tra martedì e giovedì cambia tutto, con venti freddi che irrompono da Nord ed è previsto un tracollo termico, fino a 12-15 gradi su Alpi e Appennino. Qualche nevicata anche a quote basse. Ma sarà una "toccata e fuga" perché già da venerdì 7 febbraio e nei giorni successivi l'anticiclone dovrebbe tornare sull'Italia a partire dalle regioni centro-settentrionali, e poi al Sud, riportando tempo stabile e un rialzo delle temperature.

VIDEO - Risparmiare sul riscaldamento

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il meteorologo Edoardo Ferrara ha precisato che "nel fine settimana ci sarà un sovraffollamento di nubi su diverse aree del Paese ma poche piogge, in particolare su regioni tirreniche e Liguria di Levante e poi al Nord. Alpi e versanti adriatici beneficeranno al contrario di maggiori aperture, mentre in Pianura Padana ci potranno essere locali nebbie durante le ore più fredde della giornata”.

Le temperature si manterranno al di sopra delle medie del periodo, praticamente su valori autunnali e addirittura primaverili lunedì: al Centrosud sono infatti previsti picchi di 18-20 gradi, con punte di oltre 16-18 gradi anche al Nord. Non sono esclusi, infine, picchi di 20 gradi e oltre in Piemonte, con una vera e propria “tempesta di caldo”.

VIDEO - I cambiamenti climatici del 2019

"Venti freddi in arrivo tra martedì e giovedì, sottoforma di forte tramontana e grecale (raffiche di oltre 60-70km/h ) e netto calo delle temperature", ha annunciato Ferrara aggiungendo che "la flessione termica sarà più sensibile su regioni adriatiche e Sud. Su Nordovest e regioni centrali tirreniche invece il passaggio freddo sarà smorzato dai venti di caduta alpini e appenninici che manterranno il clima diurno relativamente mite".

Qualche pioggia o temporale soprattutto lungo il versante adriatico e al Sud, dove non è escluso il ritorno della neve a quote basse e, infine, attese nevicate sulle Alpi di confine a tratti fin sul fondovalle.

Potrebbe interessarti anche...