Mike Tyson: "Ecco perché ho lasciato la mia ex". C'entra un piccione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
Mandatory Credit: Joe Scarnici/Handout Photo via USA TODAY Sports
Mandatory Credit: Joe Scarnici/Handout Photo via USA TODAY Sports

"Stavo uscendo con questa ragazza, e lei mi ha detto che non capiva come mai facessi volare dei piccioni, quando avremmo potuto mangiarli. Poi le è capitato di prenderne uno e cucinarlo. L'ho lasciata". A raccontare l'incredibile aneddoto è Mike Tyson, che in una intervista ha spiegato di amare i piccioni fin da quando era bambino e li allevava come animali domestici a New York.

LEGGI ANCHE: Mike Tyson fuma il veleno del rospo: "Mi ha migliorato"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Mike Tyson e la marijuana: «Non riesco a smettere»

L'ex campione di boxe ha raccontato di aver lasciato la sua ex in maniera pacifica. Quando era più giovane, invece, non è andata meglio a un ragazzo che lo aveva provocato prendendo uno dei suoi piccioni e uccidendolo a mani nude. "Ha strappato la testa al mio piccione", ha detto Tyson, "quella è stata la prima volta che ho tirato un pugno. Amo i piccioni da quando avevo nove anni. Erano la mia via di fuga. Ero grasso e brutto. I bambini mi prendevano in giro tutto il tempo. L'unica gioia che avevo erano i piccioni".

LEGGI ANCHE: Il Malawi a Mike Tyson: "Diventa nostro ambasciatore della cannabis"

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Pugilato: Mike Tyson torna sul ring all'età di 54 anni

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli