Milan, è Kabak il preferito per la difesa: la strategia di Maldini

Daniele Longo
·1 minuto per la lettura

Preparare il terreno già nelle prossime due settimane per poi raccogliere i frutti a gennaio. Questo l'obiettivo del Milan in vista della finestra invernale di calciomercato. Paolo Maldini e Frederic Massara, con il sostegno della proprietà, vogliono potenziare una macchina che sta viaggiando a ritmi sostenuti sia in campionato che in Europa League.

KABAK PRIMO OBIETTIVO PER LA DIFESA - Il Milan ha individuato nella difesa il reparto da rinforzare. La priorità assoluta è quella di regalare a Stefano Pioli un centrale che possa dare il cambio alla collaudata coppia formata da Simon Kjaer e Alessio Romagnoli. L'identikit lo ha enunciato chiaramente Paolo Maldini in una recente intervista concessa alla tv francese Telefoot: giovane, molto bravo nell'uno contro uno e con dei costi ritenuti idonei alla policy di Elliott. Ozan Kabak, talentuoso difensore classe 2000 dello Schalke 04, risponde perfettamente ai requisiti di questa ricerca. Secondo quanto appreso da calciomercato.com, è il nazionale turco il primo obiettivo per la difesa, più di Mohamed Simakan dello Strasburgo e di Matteo Lovato del Verona.

LA STRATEGIA ROSSONERA - Frederic Massara è tornato a parlare con gli agenti di Ozan Kabak, ribadendo le intenzioni del club di via Aldo Rossi in vista della riapertura del calciomercato. Lo Schalke 04 ha abbassato le proprie richieste sui 20 milioni ed è sempre più orientato a sacrificare il proprio gioiello per iniziare a porre rimedio a un bilancio disastroso. Il Milan non vorrebbe andare oltre i 15 milioni, potrebbe aprire all'inserimento di bonus come successo in estate per acquistare il cartellino di Sandro Tonali dal Brescia. I contatti sono vivi e frequenti, in attesa di una mossa del Liverpool che ha manifestato un certo tipo di interesse ma ancora un'offerta concreta.