Milan, al via la nuova stagione: 4 assenti, c'è Ibrahimovic. In attesa dei rinforzi

·1 minuto per la lettura

Pronti, partenza, via. Domani il Milan inizierà ufficialmente la stagione 2021-22, la prima con la Champions League dal 2013-14. Appuntamento per tutti a Milanello, con Pioli che parlerà alle 14 e la squadra che scenderà in campo per il primo allenamento alle 17. Sarà un ritrovo di basso profilo, senza la passione e il calore dei tifosi, a cui il club ha chiesto di non presentarsi per evitare assembramenti (la Curva ha fatto sapere che rispetterà la volontà di Gazidis). La normalità, insomma, è ancora lontana, il covid continua a condizionare le scelte quotidiane di ognuno di noi e quelle del Milan, che ha deciso di portare avanti un mercato oculato, di attesa.

STESSO GRUPPO - Domani, di fatto, non ci saranno volti nuovi. L'unico vero acquisto, ​Mike Maignan, ha partecipato all'Europeo con la Francia, per questo sarà a Milanello solo dal 26 luglio. Assenti anche Kjaer e Rebic (per il danese le vacanze saranno più lunghe del croato), oltre a Kalulu e Kessie, impegnati a Tokyo per le Olimpiadi (la finale è il 7 agosto, niente ferie aggiuntive anche in caso di ultimo atto). Con Ibrahimovic ci sarà il gruppo dell'anno scorso, compresi Tonali e Tomori, riscattati da Brescia e Chelsea, più alcuni giocatori rientrati dai prestiti, tra i quali Conti, Caldara, Pobega e Colombo. In attesa dei rinforzi, a partire da Brahim Diaz, vicino al ritorno in rossonero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli