Milan in ansia per le condizioni di Ibrahimovic: il club si tutela con le clausole presenti nel nuovo contratto

·1 minuto per la lettura

Il recente problema al ginocchio accusato da Zlatan Ibrahimovic tiene in ansia il Milan. Dopo aver saltato la trasferta contro contro il Torino, Ibra non potrà prendere parte neanche alla sfida di domenica contro il Genoa. E in queste condizioni è molto difficile rivederlo in campo anche il 23 a Bergamo per il big match contro l'Atalanta previsto all'ultima giornata di campionato.

Zlatan Ibrahimovic | Chris Ricco/Getty Images
Zlatan Ibrahimovic | Chris Ricco/Getty Images

Nel mirino dello svedese c'è ora l'Europeo con la Svezia, motivo che l'ha spinto a far valutare le sue condizioni fisiche da chi lo ha operato quattro anni fa, ovvero Volker Musahl. Avrà bisogno solo di terapie e sarà necessario l'intervento? Come riportato nell'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, in casa rossonera la priorità è comunque legata alla prossima stagione: il Diavolo vuole avere il proprio trascinatore in campo il più possibile, anche per confermare la bontà della scelta di rinnovare il suo contratto a quasi 40 anni a 10 milioni di euro lordi a stagione.

La rosea però precisa i termini dell'ultimo accordo raggiunto tra il club rossonero e il gigante svedese: i 7 milioni di euro netti previsti in realtà sono infatti a scalare, con tante clausole legate proprio alle presenze e al minutaggio.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli