Milan in attesa dell'occasione giusta a centrocampo, ma serve una cessione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Sfumate le pista Renato Sanches (dal Lille al Paris Saint Germain) e Carney Chukwuemeka (dall'Aston Villa al Chelsea), il Milan resta alla finestra per il nuovo centrocampista. I nomi attualmente in rosa consentono a Stefano Pioli di iniziare la stagione con tranquillità, potendo contare su Sandro Tonali, Ismail Bennacer, Rade Krunic, Tiémoué Bakayoko e Tommaso Pobega, oltre ai trequartisti Brahim Diaz, Yacine Adli e Charles De Ketelaere, e agli esterni Junior Messias e Alexis Saelemaekers.

IPOTESI SARR - Nelle settimane che mancano da qui alla fine del mercato (1 settembre), Paolo Maldini e Frederic Massara resteranno dunque in vigile attesa, cercando di capire quali occasioni possa presentare il mercato (un nome, come abbiamo scritto questa mattina, potrebbe essere quello di Pape Sarr, centrocampista senegalese classe 2002), ma senza fretta.

BAKAYOKO IN USCITA - Oltretutto, numericamente i rossoneri sono a posto, e quindi per far posto a un nuovo acquisto sarebbe necessaria una cessione. Al momento, il principale indiziato risponde al nome di Bakayoko, per il quale c'è stato di recente un sondaggio del Galatasaray, ma senza che ancora sia stata intavolata una vera e propria trattativa. Per il classe 1994 di proprietà del Chelsea e in prestito al Milan, i rossoneri hanno l'obbligo di riscatto a fine stagione se raccoglierà almeno 15 presenze, ma Pioli non lo considera fondamentale e la sua permanenza è in bilico.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli