Milan in attesa per Sanches: il PSG per ora non si muove, cosa succede dopo la delusione Botman

In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Sven Botman è sfumato, Renato Sanches no. Non ancora, per lo meno. Se il tempo per il centrale olandese è scaduto in seguito a vari tentativi del Newcastle, infatti, lo stesso non sta avvenendo con il PSG e il centrocampista portoghese che, nei piani della società di Via Aldo Rossi, è il rinforzo ideale a centrocampo. Un'intesa di massima è stata trovata, ma, come il fresco caso Botman insegna, se altre società più facoltose hanno il tempo di inserirsi non c'è affare che si possa ritenere al sicuro.

ATTESA - E' proprio questo il punto: per il momento, da Parigi non ci risulta sia arrivata l'offerta di cui si scrive in Francia. E' possibile che pervenga in tempi più o meno brevi, ma il Milan ad oggi è ancora avanti. A maggior ragione dopo che una delle possibili alternative, Enzo Fernandez, ha scelto il Benfica. Non sembra in programma un aumento dell'offerta per Sanches ora che i 30 milioni messi da parte per Botman sono nuovamente "liberi"; probabile che quei soldi abbiano altra destinazione, dato che il Milan, che ha già ospitato Sanches a maggio per una visita alle strutture, rimane fiducioso. Le cifre? Quelle pattuite all'inizio del mese, ossia 4 milioni all'anno al giocatore e 18 al Lille. La settimana che inizia fra due giorni sarà fondamentale nell'economia del mercato rossonero.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli