Milan, Bakayoko cerca il riscatto contro la Roma: il vice-Kessie, il futuro e quel precedente con Gattuso...

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Un'occasione da non sprecare. Tiemoue Bakayoko, nella gara di San Siro prevista per giovedì alle 18.30 contro la Roma di Josè Mourinho, fondamentale per non perdere contatto dall'Inter capolista, scenderà in campo con tutta probabilità dal 1': Stefano Pioli infatti negli ultimi allenamenti lo ha provato in coppia con Sandro Tonali, riponendo sul francese ex Chelsea e Monaco la scelta di sostituire Franck Kessie, partito per la Coppa d'Africa con la Costa d'Avorio, così come il compagno di reparto Ismael Bennacer, nello stesso girone con la sua Algeria.

SEI MESI DA DIMENTICARE, COME CON GATTUSO - L'opportunità è ghiotta e il classe 1994 ne è consapevole. Così come avvenuto nella sua prima avventura rossonera, nella stagione 2018/2019 sotto l'egida di Gennaro Gattuso, la prima parte di annata è stata quasi totalmente da dimenticare: apparso spesso abulico e fuori condizione, ha commesso anche alcuni errori marchiani che sono costati o hanno rischiato di costare punti a Ibrahimovic e compagni. Ora serve un deciso cambio di passo e il precedente è confortante.

IL RISCATTO DEL VICE KESSIE E QUEL PRECEDENTE... - Già, perché tre anni fa da gennaio in poi a Milano si vide totalmente un altro centrocampista: elegante, con un innato senso della posizione, metronomo e regista ma anche interditore. Forse uno dei migliori interpreti del ruolo visti in rossonero dall'addio di Mark van Bommel: dopo sei mesi disastrosi, sei mesi da urlo per riscattare il proprio nome e lasciare la Madonnina tra i rimpianti dei tifosi, che ne hanno spesso invocato il ritorno.

L'OPPORTUNITA' ROMA E IL FUTURO - Ma fino a questo momento il rientro non è stato all'altezza delle aspettative: per questo la Roma e le partite seguenti, tra cui il big match con la Juve, saranno indicative di quello che può essere il futuro del francese. L'ennesimo riscatto, fisico e mentale, lo porterebbe ad entrare a pieni giri nelle rotazioni di centrocampo: sarebbe fondamentale, anche in vista dell'addio ipotetico di Kessie che sembra sempre più vicino.

LA FORMULA COL CHELSEA - Il ventisettenne è arrivato in estate dal Chelsea, dopo una lunghissima trattativa, in prestito biennale oneroso con diritto di riscatto, anche se a determinate condizioni scatta l’obbligo. Bakayoko deve dimostrare definitivamente di meritare il Milan: se tornerà il giocatore ammirato da gennaio a giugno 2019. non ci sarà alcun tipo di problema.

@AleDigio89

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli