Milan, a Brescia in cerca di continuità: a sinistra si rivede Calhanoglu

Goal.com
Brescia-Milan è l'anticipo della 21ª giornata di Serie A: Ibrahimovic e compagni al Rigamonti cercano la terza vittoria consecutiva in Serie A.
Brescia-Milan è l'anticipo della 21ª giornata di Serie A: Ibrahimovic e compagni al Rigamonti cercano la terza vittoria consecutiva in Serie A.

Dopo Cagliari e Udinese, il Milan punta al tris. Mai in stagione i rossoneri sono riusciti a vincere tre partite in fila in Serie A: l’occasione per farlo si presenta contro il Brescia nel derby lombardo del venerdì, che anticipa la 21ª giornata di Serie A.


Stefano Pioli riparte dalle sue certezze, anche se con alcune novità. Rispetto all’undici anti-Udinese si rivedranno Calhanoglu e Musacchio, due dei punti fermi rossoneri: insieme a Romagnoli, Donnarumma, Hernandez e Suso sono tra i più utilizzati per minutaggio in stagione.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Quest’ultimo, però, la partita la guarderà dalla panchina, ormai sorpassato da Castillejo nelle gerarchie sulla fascia destra. Fuori Paquetà per i noti motivi,  si prospetta una panchina per Bonaventura e anche per Rebic, mattatore domenica scorsa: potrebbe essere ancora un’arma a gara in corso.

Per il resto, Pioli si affiderà ancora a Conti sulla fascia destra di difesa, data l’indisponibilità di Calabria, mentre a centrocampo la coppia Kessié-Bennacer va consolidandosi  come una delle certezze, al pari di quella d’attacco formata da Zlatan Ibrahimovic e Rafael Leao.

Per quanto riguarda il Brescia, non sarà la serata di un grande come Mario Balotelli: il cartellino rosso rimediato contro il Cagliari gli impedirà di sfidare la squadra del suo cuore. Al suo posto dovrebbe essere riproposta la coppia Torregrossa-Donnarumma.

Sarà di fatto l’unica assenza di un Brescia che prova a costruirsi nuove certezze, anche facendo affidamento sui nuovi arrivi a centrocampo come Skrabb e Bjarnason. Entrambi dovrebbero partire dalla panchina, ma insidiano Dessena e Romulo.

BRESCIA (4-3-1-2): Joronen; Sabelli, Cistana, Chanchellor, Mateju; Bisoli, Tonali, Dessena; Romulo; Torregrossa, Donnarumma

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Castillejo, Kessié, Bennacer, Calhanoglu; Ibrahimovic, Leao

Potrebbe interessarti anche...