Milan, Caldara ha rinnovato prima del Venezia. E' fatta con lo Spezia, formula e cifre a bilancio

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Mercoledí sarà la giornata in cui, se non accadrà nulla di clamoroso, Mattia Caldara diventerà un nuovo calciatore dello Spezia perchè è atteso in città per le visite mediche di rito. Il difensore centrale cresciuto nell'Atalanta è tornato al Milan dopo l'anno trascorso in prestito a Venezia, ma non rimarrà a disposizione di Stefano Pioli ed è pronto a una nuova avventura.

CONTRATTO RINNOVATO E CIFRE A BILANCIO - Secondo quanto appreso da Calciomercato.com, Caldara proprio prima del trasferimento al Venezia ha rinnovato, senza annunci ufficiali da parte del Milan, il suo contratto che, come riportato nell'ultimo bilancio chiuso il 30 giugno 2021 era ancora in scadenza il 30 giugno 2023. Un prolungamento annuale, per evitare che Caldara potesse tornare in rossonero con un solo anno di contratto residuo, ma che ha modificato anche le cifre della quota ammortamento e del valore residuo del club a bilancio. Per l'addio a titolo definitivo e senza fare minusvalenza il Milan dovrà quindi incassare oggi 10 milioni di euro.

FORMULA - Con il prolungamento e quindi il contratto in scadenza 30 giugno 2024, per Caldara allo Spezia si può ragionare sul prestito con diritto/obbligo di riscatto e non più sul trasferimento a titolo definitivo. Un affare che per evitare minusvalenze nel corso della prossima estate si potrebbe concretizzare intorno ai 5 milioni di euro di valutazione, con il Milan che potrebbe accontentare anche lo Spezia con uno sconto pur di liberarsi dell'ingaggio del giocatore.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli