Milan, che fai con Adli? Il piano di Maldini e il legame con Brahim Díaz

Appena quarantasei minuti raccolti in Serie A e l’esclusione dalla lista della Champions League. L’avvio di Yacine Adli al Milan è stato più lento rispetto alle iniziali previsioni. Stefano Pioli lo segue passo dopo passo in allenamento, cercando di studiarne caratteristiche e potenzialità che sembrano essere importanti. Ma al momento il centrocampista classe 2000 non è pronto per prendersi subito un posto da titolare. Ascolta "Milan, che fai con Adli? Il piano di Maldini e il legame con Brahim Díaz" su Spreaker.

LEGATO A BRAHIM- La fiducia e i piani del Milan su Adli non sono cambiati: questa sarà per l’ex Bordeaux una stagione particolare, da vivere senza particolari ansie. La dirigenza è convinta che arriverà presto anche il suo momento e saprà rendersi utile per la squadra. Già a partire dalla prossima stagione Adli sarà più centrale all’interno del progetto. Il trequartista franco-algerino raccoglierà il testimone di Brahim Díaz che, con tutta probabilità, farà ritorno al Real Madrid per fine prestito.