Milan, cresce la fiducia di Maldini per il rinnovo di Bennacer: ecco cosa manca per chiudere

Geometrie, equilibrio e dinamismo: con queste caratteristiche Ismael Bennacer si è preso il Milan e ne è diventato un punto di forza imprescindibile. Perché esiste un Diavolo organizzato e logico con l’algerino in campo e uno irrazionale senza. Pioli lo aveva indicato come possibile sorpresa a inizio stagione e non si sbagliava perché Ismael è il giocatore che più ha innalzato il proprio livello tra le fila rossonere. Una crescita che Maldini e Massara intendono valorizzare sia dal punto economico ( con un sostanziale aumento dell’ingaggio) che progettuale ( con un prolungamento di almeno due stagioni).

SEGNALI INCORAGGIANTI- La partita per il rinnovo di Bennacer con il Milan è iniziata nello scorso gennaio quando la firma sembrava quasi una formalità con tanto di preparativi in arrivo. Poi il giocatore, consigliato dal suo agente, ha preso tempo per due motivi: capire se potevano arrivare offerte dai top club inglesi e le reali intenzioni della nuova proprietà. Le parti sono sempre rimaste in contatto e proprio negli ultimi giorni sono arrivati segnali incoraggianti: l’accordo non è ancora totale ma ci sono le basi per raggiungerlo presto. Magari già dal prossimo incontro fissato nella sosta con l’agente Sissoko ( con il quale si discuterà anche del futuro di Adli). Il Milan è orientato a spingersi sui 4,5 milioni di euro a stagione più bonus rispetto agli 1,6 attuali, una nuova proposta non lontana rispetto alla richiesta. Andranno poi risolti alcuni dettagli, come quello relativo alla clausola rescissoria da 50 milioni. Nei piani di Maldini ci sarebbe la chiara volontà di chiudere la pratica a dicembre e le sensazioni sono positive. Fino al prossimo incontro…