Milan, Deulofeu ai raggi X: corsa e dribbling, pesano i pochi goal

A prescindere da quale sarà l'esito della stagione del Milan (qualificazione all'Europa League o meno) in casa rossonera la nuova dirigenza sta lavorando per cercare di mettere a disposizione di Montella una squadra che possa effettivamente competere per i primi quattro posti della classifica.

Tra gli obiettivi di mercato del Diavolo c'è oramai da tempo la conferma di Gerard Deulofeu. Arrivato in prestito dall'Everton, lo spagnolo, come noto, potrà essere riscattato a fine stagione dal Barcellona per 12 milioni di euro (i blaugrana vantano un diritto di recompra nei confronti degli inglesi).

La dirigenza blaugrana ha già dichiarato apertamente di volerlo riportare a casa. Il diretto interessato, dal canto proprio, dubbioso che un ritorno in Catalogna possa giovargli in ottica mondiale di Russia 2018 (ha da poco riconquistato la maglia della nazionale grazie alle prestazioni sciorinate in Serie A), preferirebbe restare perlomeno per un'altra stagione a Milano. E sembra che una clausola contrattuale possa permettergli di decidere.

Montella e tutto l'ambiente rossonero sperano che Gerard possa optare ancora per il rossonero. La sua capacità di creare superiorità numerica nell'uno contro uno, di spaccare le difese avversarie rappresenta un elemento di novità al quale questo Milan non può rinunciare, perlomeno in questo momento storico.

GFX Gerard Deulofeu Milan

Un dato però potrebbe far cambiare idea all'ambiente del Diavolo ed allo stesso Areoplanino, quello relativo ai goal realizzati: solamente due (contro Fiorentina e Palermo) in 13 presenze (12 da titolare ed una da subentrato), uno ogni 556 minuti.

Un magro bottino dovuto ad una scarsa lucidità sotto porta (naturale per chi comunque scatta così frequentemente sulla fascia) ma anche a qualche errore di mira ed a qualche egoismo di troppo (Jerry fa sicuramente parte della categoria degli 'innamorati del pallone').

Nel 4-3-3 pensato dall'ex Roma e Catania di solito gli esterni d'attacco sono e devono essere più prolifici: a maggior ragione se pensiamo che, prima del ko di Bonaventura, il duo Jack-Suso di goal ne ha messi a segno ben 12.

Ragione per la quale non è da escludere che, a fine stagione, Montella, insieme a Fassone e Mirabelli, non possa effettivamente ragionare bene sulla possibilità o meno di riscattare Deulofeu. Soprattutto se la cifra da sborsare dovesse essere superiore ai 20 milioni di euro. 

Ed a maggior ragione nel momento in cui ci sarà la possibilità di arrivare ad acquistare altri esterni forse meno 'spaccadifese', ma più precisi sotto porta. Un nome su tutti? Alejandro Gomez...

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità