Milan e Fiorentina si stringono attorno a Pepito Rossi: "Siamo tutti con te"

Ennesimo triste ko per Pepito Rossi, che dovrà stare fermo sette mesi: diverse squadre e colleghi hanno voluto mandare un messaggio di conforto.

Ha compiuto trent'anni da qualche mese e ancora una volta, come quando era più giovane, Giuseppe Rossi deve rialzarsi. Deve rialzarsi dall'ennesimo grave infortunio al ginocchio, infortunato nel match di Liga tra il suo Celta Vigo e l'Eibar: Pepito sarà costretto a stare fuori per almeno sei mesi, arrivederci in autunno.

E dire che Rossi era reduce da una tripletta segnata nello scorso turno di campionato: nel momento più bello il ritorno all'incubo. Per farlo uscire dall'oscurità in cui è nuovamente piombato diverse squadre e colleghi hanno voluto mandare un messaggio di conforto a Pepito.

Tra queste anche il Milan, che in passato ha provato a portarlo in rossonero a più riprese, e naturalmente la Fiorentina che detiene ancora il suo cartellino: "Forza Pepito, non mollare. Siamo con te, ora più che mai" i messaggi social pubblicati da rossoneri e viola.

Non poteva mancare ovviamente il supporto del Villarreal, la squadra con cui Rossi ha brillato maggiormente e con la quale ha subito il suo primo grave infortunio al ginocchio: "Un forte abbraccio e tutta la forza del mondo, sempre con te Beppe".

In maglia Villarreal Rossi aveva giocato quattro grandiose stagioni, andando sempre in doppia cifra prima del ko nel 2011: da qui il trasferimento alla Fiorentina e il prestito al Levante, con una grande stagione in viola e tanti  recuperi dai vari infortuni capitati negli ultimi sei anni.

Auguri anche da parte del Levante, che ha accolto Rossi in maniera entusiasmante nel gennaio 2016, e da diversi compagni di squadra, sempre via social: compagni che saranno fondamentali nel tenere alta la testa in questi mesi. Pepito c'è abituato, ma difficilmente d'altra parte ci si abitua a stare più ai box che dentro campo.

Animo Rossi, forza Giuseppe e, ancora una volta, non mollare Pepito.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità