Milan e Inter, Sala: 'Il nuovo stadio si farà, ma San Siro andrà abbattuto'

Il sindaco di Milano Giuseppe Sala è tornato a parlare del nuovo impianto di San Siro, in un incontro con gli studenti ospiti della Fondazione Collegio delle Università Milanesi: "C’è un percorso da fare, con buona probabilità lo stadio si farà. Stiamo procedendo con il dibattito pubblico che finirà il 18 novembre, alla fine il Comune deve accettare o rigettare le osservazioni. Per rientrare nell’investimento le squadre devono fare commerciale, uffici, che ci sta, ma nel rispetto delle regole. Se dovessi tenere San Siro è chiaro che andrebbero da un’altra parte, in questo senso diventa necessario abbattere il Meazza. Con il nuovo stadio credo si procederà. Ma un altro dei vincoli del Pgt ( il Piano del governo del territorio della città di Milano) è non solo quanto puoi costruire ma anche quanto verde lasciare. Se dovessi tenere San Siro è chiaro che le nuove costruzioni andrebbero a prendere un’altra parte e porterebbero via del verde. La zona dove c’è San Siro dai club è vista infatti come una parte del loro sviluppo, quindi in questo senso diventa necessario abbattere San Siro. Le squadre inizieranno a fare il progetto esecutivo che andrà in aula del Consiglio comunale. Ci vorranno anni per questo, tanto che l’inaugurazione dei Giochi olimpici di Milano-Cortina del 2026 si terrà a San Siro".