Milan e Inter un 2022 da ricavi al top. Il nuovo stadio vale 100 milioni, per agguantare le big d'Europa

Il bilancio chiuso al 30 giugno 2022 per Inter e Milan segna per entrambi i club una forte ripresa a livello economico. Gli impatti della pandemia si fanno ancora sentire (si stima che siano stati bruciati circa 785 milioni complessivi fra i due club), ma grazie al lavoro di entrambe le aree commerciali dei due club (e anche grazie al player trading) l'annata sportiva appena conclusasi ha segnato un picco importante a livello commerciale con il dato dei ricavi mai così positivo. Cosa manca quindi per arrivare a colmare ulteriormente il gap con le big d'Europa. La risposta, oltre che nei diritti tv, va inevitabilmente ricercata nello stadio.

NUMERI - Come riportato dal Sole 24 Ore, infatti, la voce ricavi dei due club si è attestata a livelli record pari a 439 milioni per l'Inter e a 297 milioni per il Milan. Un aumento delle entrate di oltre 100 milioni per i rossoneri mentre di circa 90 per l'Inter. Inevitabilmente l'accesso alla Champions League e il superamento dei gironi consente e anche il player trading, endemico per un business come quello sportivo, ha portato i nerazzurri a segnare un +60 milioni e i rossoneri a un +20.

LO STADIO - Crescere ancora si può, i club stanno lavorando da tempo ad un restyling del brand sia iconografico (il nuovo logo dell'Inter) sia a livello di immagine, strizzando l'occhio ad ambiti commerciali lontani come quello della moda. Quello che però più può indirizzare un'ulteriore crescita economica, oltre ai ben noti diritti tv che in Premier fanno la differenza, è inevitabilmente la questione stadio. Oggi a bilancio gli introti dal Meazza (tra l'altro oggetti anche di indagine per le note e recenti vicende legate al caos Curva Nord) sono fermi a 37 milioni per i nerazzurri e 32 per i rossoneri. Con il nuovo stadio entrambi i club puntano ad alzare i ricavi a non meno di 100 milioni. 70 milioni che oggi possno fare la differenza, a bilancio e anche per i progetti futuri del club. Per questo il nuovo stadio è da tempo la più grande priorità per Inter e Milan.