Milan e Juve inizio e fine duri, per l'Inter tour de force Champions. Sarri, Mourinho, Spalletti: che calendario

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La stagione 2021/22 di Serie A prenderà il via il prossimo 22 agosto e oggi, con la cerimonia di estrazione è stato anche designato l'intero calendario che, per la prima volta nella storia ha perso uno dei suoi capisaldi ovvero la non simmetricità dei gironi di andata e di ritorno. Una formula nuova che porta novità ed entusiasmo, ma che ha già i primi risvolti sulla programmazione della stagione con intrecci e scontri diretti che si spostano nei giorni del calendario creando nuove dinamiche e qualche scontento di rito.

Il Milan, lo ha sottolineato anche lo stesso Maldini, sarà costretto a partire fortissimo trovando subito nelle prime 7 gli scontri diretti contro Lazio, Juve e Atalanta, ma l'asimmetria porterà i rossoneri ad avere sia un inizio di 2022 senza Kessie e Bennacer (impegnati in Coppa d'Africa) che potrebbero perdere le gare contro Roma, Juve e Inter, ma anche un finale da brividi con Lazio, Fiorentina, Atalanta e Sassuolo nelle ultime 5.

Andata a blocchi di difficoltà variabile per la Juventus che avrà in fila Napoli e Milan alla 3a e 4a giornata e poi replicherà prima con Roma e Inter fra l'8a e la 9a e infine con Fiorentina, Lazio e Atalanta fra 12a e 14a. Complicato è invece l'inizio del girone di ritorno perché nel mese di gennaio vedrà i bianconeri affrontare Napoli, Roma, Milan e Atalanta nelle prime 6 giornate.

Più semplice sulla carta è l'avvio di calendario dell'Inter che invece avrà un autentico tour de force in concomitanza con l'inizio della Champions League e in cui i nerazzurri si ritroveranno ad affrontare Fiorentina, Atalanta, Sassuolo, Lazio e Juventus in fila fra la 5a e la 10a giornata. Anche per il 2022 fra gennaio e febbraio l'Inter si troverà con un nuovo forcing affrontando fra la 21a e la 25a Lazio, Atalanta, Milan e Napoli.

Il calendario aiuta almeno in apertura di stagione Maurizio Sarri che ha confermato di aver bisogno di tempo per far capire i suoi schemi. Solo il Milan alla 3a rappresenta un ostacolo importante prima del derby in calendario alla 6a giornata; soltanto fra la 13a e la 14a Sarri avrà un doppio confronto da urlo contro Juve e Napoli, le sue due ex squadre. Il ritorno con la Juve sarà invece alla penultima giornata e potenzialmente potrebbe essere decisivo per le rispettive ambizioni.

Sorride anche José Mourinho che con la sua Roma dopo l'esordio con la Fiorentina respirerà fino al derby della 6a giornata da cui partirà un momento difficile e che vedrà fino alla 11a giornata i giallorossi affrontare anche Juve, Napoli, e Milan. Cerchiato in rosso è però il 24 aprile 2022, 34a giornata in cui Mourinho tornerà a San Siro contro la sua Inter e subito dopo la sfida contro il Napoli.

Luciano Spalletti con il suo Napoli godrà di un inizio di stagione morbido, ma il girone di andata si concluderà in salita partendo dalla "sua" San Siro nerazzurra alla 13a e a cui seguiranno Lazio, Sassuolo, Atalanta, Milan e Juventus alla prima del girone di ritorno. Più 'equilibrato", invece, il resto del girone di ritorno.

La Fiorentina apre e chiude in difficoltà con l'esordio con la Roma e la chiusura del campionato contro la Juventus, ma gli impegni con le big sono tutti ben distanziati durante il girone di andata ad eccezione della doppietta Juve-Milan fra la 12a e la 13a. L'Atalanta, proprio come l'Inter avrà invece il tour de force in concomitanza con le partite dei gironi di Champions.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli